Le differenze tra Cinemaking e Product Placement

Quando si parla di advertising è sempre difficile capire i limiti di demarcazione tra le varie strategie. Perciò, in questo articolo approfondiamo le differenze tra Cinemaking e Product Placement.

Dovreste già sapere cos’è il Cinemaking (per rinfrescarvi le idee cliccate qui). Basti dire, per ora, che è l’utilizzo da parte di alcuni brand di cortometraggi per trasmettere al pubblico i propri valori.  Non è video marketing (per le differenze cliccate qui), ma una tecnica che va ben oltre la pubblicità pescando a piene mani nella settima arte.

Il product placement, di cui cinema, televisioni e web sono pieni, è la strategia per cui vengono inseriti prodotti di marca all’interno di una struttura narrativa pre-esistente. (fonte: Glossario Marketing)

Ci sono esempi celebri di product placement in tanti film che appartengono alla cultura popolare: il cioccolato Reese’s in E.T., la scarpetta Nike in Ritorno al Futuro, le auto rigorosamente Aston Martin di James Bond.

Ma quali sono le differenze tra Cinemaking e Product Placement? Scopriamo quelle più importanti.

Il cinemaking non è pubblicità, il product placement si

L’obiettivo del Cinemaking non è quello di vendere un singolo prodotto, bensì quello di vendere un’idea. Il product placement, il più delle volte, presenta un prodotto specifico o un intero brand per essere accostato ad un tipo di narrazione esterna, rimarcando il concetto del testimonial. Il brand attraverso il cinemaking, invece, rappresenta e testimonia sè stesso.

Il product placement invia un messaggio indiretto; il cinemaking è il messaggio

Attraverso il placement un’organizzazione scegli di attivare un tipo di comunicazione non intrusiva: è lo spettatore che, decidendo di vedere il film, entra a contatto con il prodotto di marca. Il coinvolgimento è dettato dallo spettatore e dalla sua empatia con la pellicola. Il cinemaking, invece, è un prodotto cinematografico completo a 360° che cala lo spettatore/cliente all’interno del mondo immaginato dall’organizzazione. È nella bravura di quest’ultima coinvolgere.

Il cinemaking è del brand, il placement è della produzione

Nel placement l’azienda paga (sponsorizza) una casa di produzione e fa inserire il proprio brand all’interno del film o video che stanno creando. Non può mettere bocca sulla sceneggiatura, non può occuparsi della distribuzione del prodotto finale. Con il Cinemaking, invece, l’azienda è protagonista perché il risultato finale sarà suo e potrà veicolarlo in qualsiasi modo essa desideri.

Sono tecniche di comunicazione diverse, con obiettivi e risultati diametralmente distanti tra loro. Entrambe bucano lo schermo, entrambe fanno avere i giusti ritorni all’azienda che investe.

La domanda da farsi riguardo le differenze tra cinemaking e product placement è la seguente: di cosa ha bisogno la mia azienda?

Ma a questa domanda non possiamo rispondere noi.

Scrivi una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *